fbpx

Essere Intermediario

come-mantenere-la-certificazione-eip

Come mantenere la Certificazione EIP?

In un mercato così complesso, anche i risparmiatori hanno bisogno di un professionista, di un consulente del risparmio, in grado di prepararlo adeguatamente ad ogni evenienza, positiva o negativa che sia. Ecco perchè è nata la certificazione EIP, dedicato alle figure professionali come il Financial Advisor e il Financial Planner. Ogni anno, per far si che la certificazione si confermi valida è necessario effettuare un Aggiornamento. 

In questo articolo trovi come mantenere la certificazione e il costo effettivo.

Cos'è la Certificazione EIP?

La certificazione EIP è un livello di certificazione EFPA - European Financial Planning Association - e garantisce basi professionali complete e una maggiore sicurezza per il cliente. La certificazione EIP - European Investiment Practitioner - è una qualifica europea, indirizzata a coloro che offrono un vero e proprio servizio di consulenza base, il processo di formazione e l'ottenimento del certificato, con il relativo aggiornamento, infatti, permettono al professionista di garantire un servizio perfetto.

Per raggiungere questo tipo di qualifica è necessario effettuare un esame scritto, la cui iscrizione è possibile tramite un bando.

L'EFPA ha sviluppato e condiviso, a livello europeo, due nuovi certificati: EIA e EIP. 

Entrambi i certificati nascono per quegli Intermediari Assicurativi che vorranno certificare le conoscenze e le competenze personali, come quanto richiesto da Esma e Consob.

Come mantenere la certificazione EIP - Anno 2023?

La Certificazione EIP ha validità annuale, per poterla rinnovare, il Professionista deve aggiornare la propria preparazione ogni anno, a partire dall'anno successivo dell'ottenimento della qualifica.

Il limite minimo di ore necessarie per il mantenimento della Certificazione è fissato a 30 ore annuali.

L’acquisizione delle 30 ore minime necessarie al mantenimento avviene attraverso la frequenza, tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2023, di CORSI di formazione ACCREDITATI da EFPA Italia, anche in modalità on-line.

CONTENUTI DEI CORSI Le tematiche valevoli ai fini del mantenimento consistono in aggiornamenti e/o approfondimenti di argomenti attinenti o riconducibili al programma di preparazione EIP o argomenti che possono agevolare l’avvicinamento alla certificazione EFA. È prevista la possibilità di frequentare anche corsi aventi come oggetto il tema della relazione/comunicazione con il cliente, non previsto dalle domande inserite nei test d’esame validi per il conseguimento della certificazione EIP (con il limite massimo di 8 ore).

È riconosciuta anche la partecipazione ai corsi di formazione obbligatoria per l’Aggiornamento Professionale IVASS (decreto legge 40/2018 e/o Regolamento Consob n° 20307/2018, art.81) se accreditati Efpa Italia per il mantenimento della Certificazione EIP.

DURATA dei corsi  Ogni corso, che deve avere una durata di almeno 2 ore, può essere costituito da uno o più moduli, che devono essere frequentati per intero. Una frequenza parziale non verrà considerata ai fini delle ore di formazione. Le ore eccedenti le 30 non verranno considerate per il mantenimento dell’anno successivo.

Ai professionisti già certificati EIP che nel corso del 2023 sosterranno l’esame per il conseguimento della Certificazione di livello EFA e hanno già versato il contributo di mantenimento EIP 2023, questo verrà detratto dalla quota d’iscrizione all’esame EFA. Tale agevolazione è valida per un’unica iscrizione tra le sessioni d’esame EFA previste nell’anno solare. Con il superamento dell’esame EFA si considererà assolto il mantenimento EIP 2023. Ai Professionisti già certificati EIP che nel corso del 2023 parteciperanno a percorsi certificati da EFPA Italia per la preparazione dell’esame di livello EFA, saranno riconosciute 30 ore, purché opportunamente documentate.

La frequenza di corsi di medesimo contenuto, anche se avvenuta nell’anno di mantenimento precedente e a prescindere dall'ente erogante, non ha validità ai fini del mantenimento 2023, a meno che gli interessati non dimostrino che il contenuto è stato aggiornato e/o approfondito.

Le ore formative non preventivamente accreditate devono essere documentate inviando alla Segreteria Generale di Efpa Italia il programma dell’iniziativa e gli attestati di partecipazione, indicanti chiaramente la/le data/date di frequenza, comprese tra l’1 gennaio e il 31 dicembre 2023. Nel programma deve essere chiaramente evidenziato il contenuto, che deve essere in linea con quello definito per il mantenimento della certificazione, il numero di ore e l’indicazione dei docenti.

ATTENZIONE: in considerazione dell’ampia finestra temporale e della numerosità e varietà di corsi accreditati a disposizione di ciascun Professionista Certificato, il mancato completamento delle ore di formazione entro il 31 dicembre 2023 comporterà la perdita della qualifica. 

È ammessa la sospensione dagli obblighi di mantenimento formativo, per un MASSIMO di UN ANNO CONSECUTIVO (inteso come anno solare di mantenimento), solo qualora ricorra una delle seguenti cause:

1. gravidanza, dall’inizio del terzo mese precedente la data prevista del parto sino a un anno successivo alla data del parto stesso;

2. grave malattia o infortunio, che comportino un impedimento della durata superiore a 6 mesi.

In entrambi i casi è necessario produrre apposito certificato e/o altra idonea documentazione rilasciati dall’Ente competente. Resta confermato l’obbligo di rinnovo annuale degli altri adempimenti relativi al mantenimento della qualifica (versamento contributo di mantenimento, inoltro di Manifestazione di Adesione e Dichiarazione di Onorabilità), per i quali non è prevista alcuna sospensione.

Clicca qui per accedere al regolamento Certificazione EIP

Quanto costa la certificazione EIP?

Il mantenimento della Certificazione comporta il versamento di un Contributo annuo pari a € 97,6 (€ 80 + 22% IVA) da effettuarsi entro e non oltre il 31 dicembre 2023.

Pagando entro il 30 aprile 2023 si beneficerà della quota scontata pari a € 61 (€ 50 + 22% IVA).

Modalità di pagamento:

  • Carta di Credito (dall’area riservata o dall’app “MyEfpa”)
  • SDD (sottoscrivendo apposito modulo in area riservata entro il 30 aprile) L’addebito in conto corrente della quota sarà effettuato il 30 giugno.
  • Bonifico Bancario → IT52Y0200801661000010024634 Beneficiario: EFPA ITALIA CAUSALE: EIP 2023 di…..(vanno indicati Nome e Cognome del Professionista Certificato).

ATTENZIONE: il pagamento del contributo di mantenimento può essere effettuato anche prima della presentazione di tutti i documenti di mantenimento; in questo modo sarà possibile usufruire della scontistica in vigore fino al 30 aprile.

Ai pagamenti effettuati oltre la scadenza del 31 dicembre 2023 sarà applica una penale, per un importo complessivo di € 427, così suddiviso:

  • € 61 (€ 50 + 22% IVA) contributo di mantenimento
  •  € 366 (€ 300+ 22% IVA) penale

Clicca qui per accedere al regolamento Certificazione EIP

Potrebbe interessarti

I corsi IVASS per te e la tua rete: scopri le offerte

La sezione FIAss dedicata all'Aggiornamento e alla Formazione IVASS


Resta aggiornato con FIAss!

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter e riceverai notizie dal mondo della formazione IVASS e non solo...

 

IVASS-qualita-ISO9001-rina

  Certificazione di qualità
   Siamo certificati ISO9001-2015

Contatti

Piazza della Rinascita, 18, 65122 Pescara PE

085 9395140

info@fiass.it

Lunedì - venerdì: 09:00-13:00 15:00-18:00

Link utili

UniFAD s.r.l. - PI./CF.: 01967470681 – C.S. €20.000,00 i.v. - www.unifad.it - Privacy Policy

Login Shop FIAss

Registrati per Acquistare Ora!
Anche con il telefono o tablet.

Registrati
 x 

Carrello vuoto