fbpx

Come cancellarsi dal RUI? La guida per tutte le sezioni

La cancellazione dal RUI – Registro Unico degli Intermediari Assicurativi, può avvenire su richiesta dell’Intermediario principale o direttamente dall’IVASS, tramite i processi di cancellazione di massa.

Scopri il processo di cancellazione dal RUI IVASS per tutte le sezioni A, B, C, E, F.

Cancellazione dal RUI sezione A e B del RUI

L’Intermediario iscritto in sezione A o B del RUI può essere cancellato dal RUI direttamente dall’IVASS o può richiedere la cancellazione.

L’IVASS può procedere alla cancellazione degli Intermediari iscritti in sezione A e B del RUI:

  • a seguito dell’emanazione di un provvedimento sanzionatorio in merito alla violazione delle disposizioni in materia di distribuzione dei prodotti assicurativi (articolo 324, CAP);
  • in caso di rinuncia all’iscrizione, a seguito di presentazione di apposita domanda;
  • in caso di mancato esercizio dell’attività, senza giustificato motivo, per oltre tre anni, a seguito dell’accertamento del relativo presupposto;
  • in caso di perdita di almeno uno dei requisiti: esercizio di attività negli enti pubblici (articolo 108 CAP), godere di diritti civili, non aver riportato condanna irrevocabile (articolo 110 CAP), requisiti di onorabilità (articolo 111 CAP), e per le società non essere assoggettate a procedure di fallimento o liquidazione coatta amministrativa (articolo 112 CAP);
  • limitatamente agli intermediari iscritti nelle sezioni A, B o F, in caso di perdita di efficacia delle garanzie assicurative di cui agli articoli 11 e 15, a seguito dell’accertamento del relativo presupposto;
  • in caso di mancato versamento del contributo di vigilanza, previa diffida dell’IVASS e decorso inutilmente il termine assegnato per provvedere;
  • limitatamente agli intermediari iscritti nella sezione B, in caso di mancato versamento del contributo al Fondo di garanzia, previa diffida dell’IVASS e decorso inutilmente il termine assegnato per provvedere.

L’Intermediario iscritto in sezione A e B DEL RUI può richiedere di essere cancellato dal Registro IVASS.

Secondo l’articolo 30 del Regolametno IVASS 40/2018, la cancellazione dal RUI può avvenire tramite invio del modello elettronico PDF, scaricato, compilato offline e firmato digitalmente e inviato via PEC all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ogni invio può contenere una sola richiesta all’IVASS.

Cancellazione dal RUI sezione C e E del RUI

Gli Intermediari iscritti in sezione C e E del RUI possono essere cancellati dal Registro IVASS tramite richiesta dell’Intermediario Principale.

La comunicazione deve essere inviata all’IVASS, entro 30 giorni lavorativi dalla data di interruzione, mediante il modello elettronico PDF, compilato offline, firmato digitalmente e inviato come PEC all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Nella comunicazione, è necessario inserire il tracciato record, compilato secondo le disposizioni dell’Allegato1 disponibile in questo link.

In mancanza di tale documento, gli Intermediari Principali devono allegare la dichiarazione di interruzione del rapporto di collaborazione, disponibile tramite questo link.

 

L’IVASS può procedere alla cancellazione degli Intermediari iscritti in sezione C e E del RUI:

  • a seguito dell’emanazione di un provvedimento sanzionatorio in merito alla violazione delle disposizioni in materia di distribuzione dei prodotti assicurativi (articolo 324, CAP);
  • in caso di rinuncia all’iscrizione, a seguito di presentazione di apposita domanda;
  • in caso di mancato esercizio dell’attività, senza giustificato motivo, per oltre tre anni, a seguito dell’accertamento del relativo presupposto;
  • in caso di perdita di almeno uno dei requisiti: esercizio di attività negli enti pubblici (articolo 108 CAP), godere di diritti civili, non aver riportato condanna irrevocabile (articolo 110 CAP), requisiti di onorabilità (articolo 111 CAP), e per le società non essere assoggettate a procedure di fallimento o liquidazione coatta amministrativa (articolo 112 CAP);
  • limitatamente agli intermediari iscritti nelle sezioni A, B o F, in caso di perdita di efficacia delle garanzie assicurative di cui agli articoli 11 e 15, a seguito dell’accertamento del relativo presupposto;
  • in caso di mancato versamento del contributo di vigilanza, previa diffida dell’IVASS e decorso inutilmente il termine assegnato per provvedere;
  • limitatamente agli intermediari iscritti nella sezione B, in caso di mancato versamento del contributo al Fondo di garanzia, previa diffida dell’IVASS e decorso inutilmente il termine assegnato per provvedere.

 

Per i soggetti iscritti nella sezione E, in caso di comunicazione di interruzione del rapporto ai sensi dell’articolo 43, comma 7, salvo che il soggetto svolga l’attività di distribuzione assicurativa o riassicurativa per altri intermediari, l’IVASS procede alla cancellazione d’ufficio.

Cancellazione dal RUI sezione F del RUI

L’Intermediario iscritto in sezione F del RUI può essere cancellato dal RUI direttamente dall’IVASS o può richiedere la cancellazione.

L’IVASS può procedere alla cancellazione degli Intermediari iscritti in sezione F del RUI:

  • a seguito dell’emanazione di un provvedimento sanzionatorio in merito alla violazione delle disposizioni in materia di distribuzione dei prodotti assicurativi (articolo 324, CAP);
  • in caso di rinuncia all’iscrizione, a seguito di presentazione di apposita domanda;
  • in caso di mancato esercizio dell’attività, senza giustificato motivo, per oltre tre anni, a seguito dell’accertamento del relativo presupposto;
  • in caso di perdita di almeno uno dei requisiti: esercizio di attività negli enti pubblici (articolo 108 CAP), godere di diritti civili, non aver riportato condanna irrevocabile (articolo 110 CAP), requisiti di onorabilità (articolo 111 CAP), e per le società non essere assoggettate a procedure di fallimento o liquidazione coatta amministrativa (articolo 112 CAP);
  • limitatamente agli intermediari iscritti nelle sezioni A, B o F, in caso di perdita di efficacia delle garanzie assicurative di cui agli articoli 11 e 15, a seguito dell’accertamento del relativo presupposto;
  • in caso di mancato versamento del contributo di vigilanza, previa diffida dell’IVASS e decorso inutilmente il termine assegnato per provvedere;

L’Intermediario iscritto in sezione A e B DEL RUI può richiedere di essere cancellato dal Registro IVASS.

Secondo l’articolo 30 del Regolamento IVASS 40/2018, la cancellazione dal RUI può avvenire tramite invio del modello elettronico PDF, scaricato, compilato offline e firmato digitalmente e inviato via PEC all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ogni invio può contenere una sola richiesta all’IVASS.

Potrebbe interessarti


Resta aggiornato con FIAss!

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter e riceverai notizie dal mondo della formazione IVASS e non solo...

IVASS-qualita-ISO9001-rina

  Certificazione di qualità
   Siamo certificati ISO9001-2015

Contatti

Piazza della Rinascita, 18, 65122 Pescara PE

085 9395140

info@fiass.it

Lunedì - venerdì: 09:00-13:00 15:00-18:00

Link utili

UniFAD s.r.l. - PI./CF.: 01967470681 – C.S. €20.000,00 i.v. www.unifad.it UniFAD - Privacy Policy

Login Shop FIAss

Registrati per Acquistare Ora!
Anche con il telefono o tablet.

Registrati
 x 

Carrello vuoto